Pammatone - Museo Beni Culturali Cappuccini di Genova

Museo BCC
Museo Beni Culturali Cappuccini di Genova
Viale IV Novembre, 5 - Passo Santa Caterina Fieschi Adorno
16121 Genova - Italia
ingresso da Via Bartolomeo Bosco
(dietro Palazzo di Giustizia)
Museo BCC
Vai ai contenuti

Pammatone

Archivio mostre > 2018
PAMMATONE: Dagli Hospitalia all’Ospedale
L’ assistenza sanitaria genovese dal Morbo Gallico allo sviluppo scientifico
MUSEO BENI CULTURALI CAPPUCCINI DI GENOVA
da venerdì 6 aprile al 1 luglio 2018
inaugurazione giovedì 5 aprile ore 18.00
Viale IV Novembre, 5 16121 Genova
Ingresso da via Bartolomeo Bosco (dietro palazzo di Giustizia)
Info e prenotazioni: +39 010 8592759 – info@bccgenova.org – www.bccgenova.it
Orari dal martedì alla domenica: 15.00 - 18.30, il giovedì anche dalle 10.00 alle 13.00.
Chiuso nei giorni 25 aprile, 1° maggio, 2 e 24 giugno.
Col patrocinio di:
Comune di Genova
Città Metropolitana di Genova
Regione Liguria
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Mibact)
Azienda Sanitaria ASL3 Genovese
Contributi scientifici:
Centro Studi Sotterranei
Magistrato di Misericordia
Negli ospedali la missione dei religiosi, dei medici, degli infermieri
è di collaborare a questa infinita misericordia, aiutando, perdonando, sacrificandosi. (G. Moscati)
Un’affascinante percorso alla scoperta di uno dei quartieri più importanti di Genova, quello di Portoria, con il suo storico Ospedale di Pammatone, luogo ancora oggi ben impresso nei ricordi e nei racconti dei genovesi, lacerato dai devastanti bombardamenti della seconda guerra mondiale. Le pagine scritte da grandi uomini e donne nella storia dell’assistenza ospedaliera cittadina sono protagoniste del nuovo percorso espositivo dal titolo “Pammatone: dagli Hospitalia all’Ospedale. L’assistenza sanitaria genovese dal morbo gallico allo sviluppo scientifico”.
La mostra si focalizza in particolare sull’Ospedale di Pammatone, che a partire dal 1471 assorbì quasi tutte le strutture che fornivano fino a quel momento cura e assistenza alla popolazione, e l’adiacente Ridotto degli Incurabili. Entrambe erano legate a due dei più carismatici esempi di solidarietà per la città di Genova, Santa Caterina Fieschi Adorno ed Ettore Vernazza. Caterina dedicò tutta la sua vita all’assistenza degli ammalati, arrivando a diventare rettrice dell’Ospedale di Pammatone, Ettore fondò nel 1497 la Compagnia del Divino Amore.
I frati cappuccini liguri affondano le radici della propria presenza sul territorio genovese in questi ospedali: nel 1530 ca. un primo drappello di frati, forse su consiglio della matrona genovese Caterina Cibo, trova ospitalità presso l’Ospedale degli Incurabili, dove il Magistrato della Pia Opera assegna loro alcune stanze e la Chiesa di San Colombano.
Pochi anni dopo i frati furono chiamati a prestare la loro opera presso l’Ospedale di Pammattone, con il quale mantengono un ruolo volontaristico, intensificato nei momenti di particolare emergenza (epidemie, tempi di influenza, ecc...).
Ancora oggi i padri cappuccini prestano il loro servizio di assistenza spirituale negli ospedali liguri e in particolar modo a Genova nell’Ospedale San Martino e nell’Istituto G. Gaslini.
L’esposizione racconta cinque secoli di storia cittadina filtrati attraverso gli Ospedali.
Strumenti e corredi da ospedale, documenti, planimetrie, cartine e antichi volumi raccontano l’attività assistenziale cittadina. Storie di fulgida munificenza si accompagnano ai drammatici momenti delle grandi epidemie (morbo gallico, peste, tifo, colera,…). Esempi di profonda carità e nuove rivoluzionarie scoperte scientifiche si oppongono agli orrori e alle barbarie delle guerre.
Completa il percorso un’accurata selezione di opere d’arte d’illustri maestri della scultura e della pittura tra i quali Andrea Semino, Lazzaro Tavarone, Giovanni Battista Merano, Pietro Paolo Raggi, Anton Maria Maragliano e, soprattutto, quattro preziose tele facenti parte del famoso ciclo “Le sette Opere di Misericordia” del pittore fiammingo Cornelis De Wael.
APPUNTAMENTI CULTURALI
La mostra non si esaurisce con il percorso espositivo, ma si completa con un ciclo d’incontri di approfondimento che permettono di mettere maggiormente a fuoco i tanti collegamenti ai quali si presta un tema così vasto come quello dell’assistenza sanitaria genovese.
Ciclo di incontri:
·         Giovedì 12 aprile ore 18.00
130 anni dell’Ospedale Galliera. Gli eventi e la vita quotidiana
Salvatore Salidu, già Responsabile dell’Archivio Storico Ospedale Galliera
·         Giovedì 19 aprile ore 18.00
Sistemi di cura: un equilibrio difficile tra scienza, carità e giustizia
Ezio Fulcheri, Università degli Studi di Genova
·         Giovedì 26 aprile ore 18.00
Una breve introduzione sulla genesi storica degli ospedali cittadini
Paolo Calcagno, Università degli Studi di Genova
Per vantaggio de poveri infermi. Gli Ospedali di Pammatone e degli Incurabili in età moderna
Francesca Ferrando, Università degli Studi di Verona
·         Giovedì 3 maggio ore 18.00
Il servizio di carità dei Cappuccini negli Ospedali
padre Vittorio Casalino, Direttore Museo BCC
Il Magistrato di Misericordia e gli antichi Ospedali genovesi
Isabella Merloni, archivista-bibliotecaria Magistrato di Misericordia
·         Giovedì 10 maggio ore 18.00
Sotto gli ospedali genovesi: tutto quello che non avete mai visto
Andrea De Pascale, Archeologo, Direttore Scientifico del Centro Studi Sotterranei di Genova
Stefano Saj, Architetto, Presidente del Centro Studi Sotterranei di Genova
·         Giovedì 17 maggio ore 18.00
L’Ospedale nella letteratura tra il medioevo e il rinascimento
Giuseppe Tamagno, docente di Letteratura Latina Medievale
·         Giovedì 24 maggio ore 18.00
L’accompagnamento del malato: i sacramenti di guarigione
Sac. Andrea Villafiorita, docente Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, Istituto Superiore di Scienze Religiose
·         Sabato 26 maggio ore 17.30
Chiesa di Santa Caterina: Messa per gli ammalati
con l’amministrazione del sacramento dell’unzione degli infermi, presieduta da padre Vittorio Casalino
·         Martedì 29 maggio ore 17.15
La malattia negli ex voto convegno a cura di  Italia Votiva
don Francesco di Comite, Aldo Cafferata, Giovanni Meriana, Guido Zibordi
·         Giovedì 31 maggio ore 18.00
I grandi medici dell'Ospedale Galliera
Dott. Giuliano Lo Pinto, Direttore sanitario
·         Mercoledì 6 giugno ore 18.00
Cornelio de Wael e le Sette Opere di Misericordia Corporale
Piero Donati, storico dell’arte, già Direttore della Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Liguria
Ciclo di visite guidate alla mostra
“Pammatone dagli Hospitalia all’Ospedale”
domenica 15 aprile
domenica 6 maggio
domenica 10 giugno
Ore 15.30
Gradita prenotazione
(al raggiungimento di minimo 10 partecipanti € 3,00 a persona)
Approfondimenti esterni
Visite guidate al Magistrato di Misericordia
Via dei Giustiniani 25/4
16123 Genova
sabato 14 aprile
sabato 12 maggio
sabato 26 maggio
sabato 16 giugno
Ore 15.00
Prenotazione obbligatoria. Per informazioni rivolgersi al Museo.
Il Magistrato di Misericordia non è solamente un’inesauribile “miniera” di documenti e di dati storici di grande importanza, ma rappresenta la testimonianza sia dei valori morali e religiosi che animavano l’antica società ligure, nobiltà e popolo, nei riguardi delle persone più deboli, sia delle opere di beneficenza organizzate in stretta sintonia dalla Repubblica di Genova e dall’Arcidiocesi di Genova.
Proiezioni cinematografiche
Cinema Cappuccini
Piazza Cappuccini, 1- 16122 Genova
Rassegna “The End”
26 aprile ore 21.00 - Il posto delle fragole
3 maggio ore 21.00 - L’attesa
17 maggio ore 21.00 - Still Life
24 maggio ore 21.00 - 5 Tequila
per ogni proiezione aperitivo dalle 19.00
"THE END: Attraverso la fine", è il titolo della rassegna di film dedicati al tema "scottante" e delicato del "fine vita", frutto della collaborazione tra il Cinema Cappuccini e l’associazione di volontariato Braccialetti Bianchi, che offre accompagnamento e sostegno interiore alle persone con una malattia che le avvicina alla fine della vita, e alle loro famiglie.
La rassegna "The end" unisce il cinema di qualità alla riflessione e confronto, con la possibilità di esprimersi su temi intimi e delicati.


MISSION
Salvaguardare, conservare e valorizzare il patrimonio storico-artistico ed entoantropologico della Provincia di Genova dei Frati Minori Cappuccini per renderlo fruibile al pubblico.
Creato da Daphne Ferrero e Luca Piccardo
Torna ai contenuti